Meteoriti. Pietre venute dallo spazio

Meteoriti. Pietre venute dallo spazio


Laboratorio che da la possibilità in solo due ore di esplorare l'intero affascinante mondo delle meteoriti. Attraverso la proiezione di slide multimediali il nostro viaggio partirà dalla fascia degli asteroidi raggiungendo il nostro pianeta osservando, dalla sua superficie, come si origina un meteorite. Un violento impatto ci farà comprendere concetti come area di impatto, cratere, vetro d'impatto, impattite, attraverso l'osservazione diretta di rari, autentici frammenti di meteoriti caduti e ritrovati in varie aree del nostro Pianeta fino a concludere con l'esposizione e l'osservazione, direi più unica che rara all'interno di una scuola, di un rarissimo meteorite lunare (170 esemplari in tutto il Mondo) dal peso di soli 11 mg ed uno marziano. Osservazione diretta di alcuni frammenti ad un microscopio svelando così anche i più intimi segreti, straordinari ed affascinanti particolari presenti su un singolo frammento come per esempio striature formatesi durante l'attraversamento atmosferico a causa dell'alta temperatura, gemme di minerali aliene messe a confronto con gemme di rocce raccolte sul nostro pianeta.


Durante l'intero laboratorio l'opportunità di rivolgere quesiti e curiosità al relatore dando risposta così a eventuali nostri dubbi nati anche nel lontano passato e a cui non vi è mai giunta una risposta semplice e chiara.

ESPERIENZA PRATICA :
Si potrà riprodurre in aula l’impatto di meteoriti sulla superficie terrestre e di conseguenza lunare per comprendere come dimensioni, peso e velocità di queste “pietre spaziali” possono aumentare o diminuire la pericolosità di ogni impatto. Osservazione diretta di autentici frammenti di meteoriti, vetri d'impatto e impattiti fra le mani di ogni studente.

Durata: 3 ore
N. alunni: Max di 50 alunni (Non consigliato per n. inferiore a causa degli oneri elevati da sostenere per il suo completo ed affascinante svolgimento)
Età consigliata: Anni da 8 a 90.

Laboratorio completo in cui si affronterà ogni aspetto del tema trattato: tre ore dove esplorare l'intero mondo delle meteoriti fino ad osservare (questa l'unicità e particolarità di questo laboratorio) gli effetti direttamente su una sezione di tronco d'albero risalente al 1908, raccolto e catalogato nell'area di Tunguska* in Russia (vedi nota TUNGUSKA in fondo descrizione) e quindi su l'eventuale flora presente sul luogo di caduta e di impatto con il suolo. Attraverso la proiezione di slide multimediali il nostro viaggio partirà dalla fascia degli asteroidi raggiungendo il nostro pianeta osservando, dalla sua superficie, come si origina un meteorite. Un violento impatto ci farà comprendere concetti come area di impatto, cratere, vetro d'impatto, impattite, attraverso l'osservazione diretta di rari, autentici frammenti di meteoriti caduti e ritrovati in varie aree del nostro Pianeta fino a concludere con l'esposizione e l'osservazione, direi più unica che rara all'interno di una scuola, di un rarissimo meteorite lunare (170 esemplari in tutto il Mondo) dal peso di soli 11 mg ed uno marziano. Osservazione diretta di alcuni frammenti ad un microscopio svelando così anche i più intimi segreti, straordinari ed affascinanti particolari presenti su un singolo frammento come per esempio striature formatesi durante l'attraversamento atmosferico a causa dell'alta temperatura, gemme di minerali aliene messe a confronto con gemme di rocce raccolte sul nostro pianeta. Durante l'intero laboratorio l'opportunità di rivolgere quesiti e curiosità al relatore.

*TUNGUSKA: luogo geograficamente sito nella Siberia asiatica dove nel 1908, secondo le nostre attuali conoscenze, si è verificato un enorme impatto di meteorite (e/o frammento cometario???) stravolgendo l'intero ecosistema presente nell'intera area. Per raccogliere anticipatamente alcune informazioni potete consultare il Web digitando su Google come parola chiave “AREA DI TUNGUSKA 1908”.

ESPERIENZA PRATICA :
Si potrà riprodurre in aula l’impatto di meteoriti sulla superficie terrestre e di conseguenza lunare per comprendere come dimensioni, peso e velocità di queste “pietre spaziali” possono aumentare o diminuire la pericolosità di ogni impatto. Osservazione diretta di autentici frammenti di meteoriti fra le mani di ogni studente, al microscopio e l'osservazione (visuale ed al microscopio) della sezione lignea di tronco d'albero proveniente dall'area di impatto di Tunguska.